magliecesena
Collezione di maglie indossate
Home
Maglie Cesena
Altri club
Cerco
Contattami
Link amici
Dal 1973/74 al 1976/77
Dal 1973/74 al 1976/77
1980/81
1982/83
1983/84
1984/85
1986/87
1987/88
1988/89
1989/90
1990/91
1991/92
1992/93
1993/94
1994/95
1995/96
1996/97
1997/98
1998/99
1999/00
2000/01
2001/02
2002/03
2003/04
2004/05
2005/06
2006/07
2007/08
2008/09
2009/10
2010/11
2011/12
2012/13
2013/14
2014/15
Memorabilia
Maglie Cesena
Dal 1973/74 al 1976/77 (Clicca sull'anno per visualizzare le foto)

LA maglia del Cesena: La maglia bianca bordata nera per eccellenza, probabilmente indossata da Luigi Danova (visto il numero di maglia), oppure da Ceccarelli (la consegnò lui al tifoso). Senza sponsor, numero in pelle e soprattutto in lanetta (prodotta dal maglificio Lama). Il modello è stato introdotto per la prima volta nella stagione 1973/74, ed è stato indossato alternativamente per 4 stagioni. E' la maglia del debutto in serie A, della salvezza, della conquista della coppa Uefa, ma anche della retrocessione.
Dal 1973/74 al 1976/77 Maglia indossata da Giorgio Bittolo, è probabilmente la maglia più importante mai indossata dal Cesena poichè con essa è stata disputata la gara di coppa Uefa contro il Magdeburgo, apice della storia bianconera.
Il modello di maglia è stato introdotto nel 1973, per poi essere indossato alternativamente fino alla stagione 76/77, dove viene adottato come primo modello. In quegli anni le maglie venivano utilizzate per tutta la stagione, per cui è stata indossata in più occasioni. Prodotta dal Maglificio Lama, presenta tessuto in lanetta e numero 8 in pelle tagliato a mano grossolanamente
1980/81 Nel 1980 fa la sua comparsa il marchio Pouchain sulle casacche del Cesena. Viene cucito per la prima volta lo scudetto nel petto, e il template è del tutto particolare. Il numero è in vernicetta, anch'esso una novità.
1982/83 Maglia n°1: indossata da Agatino Cuttone nella stagione 82/83; la maglia è in cotone leggero e presenta la particolarità di non avere simbolo adidas e di essere uno dei tre modelli diversi adottati nella stagione. Dovrebbe essere stata usata nel precampionato e nelle prime partite di campionato e non è il modello ufficiale della stagione.

Maglia n°2: indossata da Genzano a partire dalla stagione 82/83 e usata come modello ufficiale nel corso della stagione 83-84. Il tessuto è in cotone leggero e a causa dei ripetuti lavaggi, è di colore bianco opaco. Nell'album Panini della stagione è possibile notare come entrambi i modelli siano stati indossati. Nello specifico, questa maglia è raffigurata nella figurina di squadra e in quella individuale di Schachner.

Maglia n°3: modello indossato solamente in Udinese-Cesena, e poi riutilizzato la stagione successiva. La maglia appartiene con ogni probabilità ad Oliviero Garlini.
1983/84 Maglia n°1: modello indossato da Genzano a partire dalla stagione 82/83 e usato come modello ufficiale nel corso della stagione 83-84. Il tessuto è in cotone leggero e a causa dei ripetuti lavaggi, è di colore bianco opaco.

Maglia n°2: modello utilizzato solamente in Padova-Cesena, con i romagnoli in serie B. La maglia appartiene con ogni probabilità ad Oliviero Garlini. Il modello fu indossato anche nella stagione precedente in serie A.
1984/85 Maglia indossata da Roberto Cravero nella stagione 84/85. Non servono altri commenti per descrivere lo splendore di questo pezzo, il famoso Pinstripes adidas. In questi anni il Cesena si barcamena in Serie B
1986/87 Maglia indossata nella prima giornata del campionato cadetto, a Pescara e in Coppa Italia a Napoli. La maglia è stata usata solo in questa partita, presenta numero in pelle cucito a macchina, sponsor in vernicetta con fori disposti a rettangolo a bordo della scritta Orogel e scudetto, che nella maglia dell'epoca non era presente. Questo perchè la maglia fu riadattata per essere usata dalla primavera nelle stagioni successive, con applicazione di uno sponsor diverso e dello scudetto. Lo stesso modello fu stato indossato anche nella stagione successiva ad Ascoli.
1987/88 Maglia n°1: indossata da Armenise nella gara Juventus-Cesena del 22 novembre 1987, vinta dal Cesena a tavolino poichè un petardo stordì il romagnolo Sanguin al rientro negli spogliatoi.
La maglia fu utilizzata solo in questa partita, presenta numero in pelle cucito a macchina, sponsor in vernicetta, ed è molto lunga. E' senz'altro uno dei pezzi pregiati della collezione, anche perchè nonostante i suoi 25 anni è ancora conservata in condizioni perfette.

Maglia n°2: indossata da un panchinaro ad Ascoli. La maglia fu utilizzata solo in questa partita, presenta numero in pelle cucito a macchina, sponsor in vernicetta con fori disposti a rettangolo a bordo della scritta Orogel e scudetto, che nella maglia dell'epoca non era presente. Questo perchè la maglia fu riadattata per essere usata dalla primavera nelle stagioni successive, con applicazione di uno sponsor diverso e dello scudetto. Lo stesso modello fu indossato anche nella stagione precedente a Pescara e Napoli (in Coppa Italia).
1988/89 Maglia n°1: indossata da un panchinaro nella stagione 1988/89 in campionato (con sponsor OROGEL) e l'8 Dicembre 1992 in Cesena-Brentford nel torneo Angloitaliano (con sponsor SDA). Il modello presenta la particolarità di avere strisce diagonali e non orizzontali come di norma previsto. Cercasi foto del campionato 1988/89 dove il Cesena indossa tale maglia.

Maglia n°2: indossata da Bruno Limido probabilmente ad Ascoli l'11 Dicembre 1988. La stessa maglia fu indossata anche dal portiere, con colletto leggermente diverso. Cercasi foto della partita.
1989/90 Maglia indossata in Bari-Cesena del 29 Ottobre 1989 probabilmente da Salvatore Antonio Nobile. Il modello fu indossato probabilmente anche a Udine ed Ascoli nella stessa stagione, e fu indossato anche nella stagione precedente. E' un modello che fu indossato anche dal portiere. Cercasi foto di Udinese-Cesena del 1989/90.
1990/91 Maglia n°1: indossata da Adriano Piraccini in Inter-Cesena. Il modello fu usato nel girone di ritorno, presenta simbolo adidas e scudetto in flock, numero 4 in pelle. Nel girone di andata fu indossato un modello diverso, e il presente modello sarà utilizzato anche nella stagione successiva. La stagione si chiude purtroppo col penultimo posto e conseguente retrocessione del club romagnolo

Maglia n°2: indossata da un panchinaro (Teodorani?) probabilmente a Bari. Cercasi foto della partita.
1991/92 Maglia n°1: indossata da Adriano Piraccini. Tale modello fu quello indossato nella prima parte del campionato, mentre nella seconda parte venne rispolverato il primo modello della stagione precedente.

Maglia n°2: indossata da Flavio Destro probabilmente a Udine e Padova. Una maglia semplicemente straordinaria nella sua bellezza. E' un anno di stallo per il cavalluccio, 37 punti e ottavo posto in serie B non bastano per riconquistare la massima serie. Cercasi foto delle partite dove il Cesena indossò tale modello.
1992/93 Maglia n°1: preparata per Davor Jozic. Il modello fu utilizzato in due versioni: sia solo con sponsor "SDA", sia con "SDA" seguito dalla dicitura "Express Courier" in piccolo. L'adidas produceva questo modello senza scudetto, che veniva poi applicato in seguito dal magazziniere: si possono trovare quindi maglie sia con scudetto, sia senza scudetto (addirittura i giocatori han giocato nella stessa partita con maglie diverse, come mostra una foto all'interno). Un allenatore del calibro di Azelio Vicini, ct della nazionale fino a pochi anni prima, non basta a centrare la promozione.

Maglia n°2:  indossata da Franco Lerda probabilmente a Padova, Ascoli o Ferrara (SPAL). E'  un modello speculare in tutto per tutto alla versione home. Cercasi foto delle partite in cui il Cesena indossò tale modello.

Maglia n°3: indossata da un panchinaro nella gara Cesena-Brentford dell'8 Dicembre 1992, valida per il trofeo Anglo-Italiano. E' il modello di 3 stagioni precedenti, con numeri in pelle, sponsor SDA applicato sopra al precedente OROGEL e con aggiunta dello scudetto.In tale partita furono utilizzati i numeri tridimensionali e non in pelle, ma rimane comunque possibile che tale maglia fu riadattata per un suo utilizzo in panchina.

Maglia n°4: indossata da un panchinaro nelle amichevoli precampionato. Sebbene esistano diverse fotografie a prova del fatto che tale modello sia stato indossato in amichevole (vedi foto Piraccini), non e' stata trovata nessuna foto in cui e' stato indossato di partite ufficiali. Pertanto si assume che il modello sia stato indossato soltanto in amichevole.
1993/94 Maglia n°1: indossata da GianBattista Scugugia: il modello è stato utilizzato a Bari e nello spareggio di Padova ed è poi stato successivamente riadattato per la squadra primavera con l'applicazione dello sponsor "Prestobuoni Orogel" e scudetto. Lo sponsor utilizzato a Padova tuttavia era Tecnocasa, mentre in questo caso c'è Olidata: la conclusione è che la maglia possa essere stata utilizzata in qualche partita nelle due stagioni successive. Sicuramente, la maglia fu indossata anche a vicenza la stagione seguente. Cercasi foto delle partite in cui il Cesena indossò tale modello con sponsor OLIDATA.

Maglia n°2: terza maglia del campionato, indossata da Adriano Piraccini, probabilmente ad Ascoli o Vicenza. Cercasi foto delle partite in cui il Cesena indossò tale modello.
1994/95 Maglia n°1: indossata da Lorenzo Scarafoni in Venezia-Cesena del 14 maggio 1995. E' l'ultimo modello di maglia senza personalizzazione. Sull'onda del mondiale americano, i romagnoli adottarono una maglia bianca con tante stelle nere, estranea ai canoni tradizionali a cui i tifosi sono abituati. Un taglio al passato avviene pure con l'introduzione dei tre punti a vittoria, ma tante novità non portano fortuna ai bianconeri che reggono il passo delle prime solo per metà campionato, quando infilano tredici risultati utili consecutivi e mantengono inviolata la porta di Enzo Biato per 732 mintui, ma poi finiscono a quindici punti dalla zona promozione.

Maglia n°2: secondo modello della stagione. Tale modello, che era della stagione precedente, fu indossato anche in Vicenza 6 - Cesena 3 dell'11 Giugno 1995.  Lo sponsor utilizzato a Padova tuttavia era Tecnocasa, mentre in questo caso c'è Olidata: la conclusione è che la maglia possa essere stata utilizzata in qualche partita nella stagione successiva.
1995/96 Maglia n°1: indossata da Girolamo Bizzarri. E'la prima maglia personalizzata del Cesena: le lettere in plastica sono applicate su un velluto bianco (molto pesante). Anche scudetto e sponsor sono vellutati.

Maglia n°2: indossata da Aldo Dolcetti. Sono stati usati due tipi di maglia: durante la prima parte del campionato è stata usato il modello dell'anno prima, con colletto differente, scritta Adidas rossa (in velluto), nessun riquadro bianco per il numero e personalizzazioni diverse; durante la seconda parte è stato usato un modello più leggero e di un bianco più lucente, con scritta Adidas nera centrale (serigrafata), riquadro bianco per il numero. Dalle foto all'interno si può osservare come siano stati usati entrambi i modelli (guardare la posizione della scritta Adidas).

Maglia n°3: indossata da Binotto probabilmente a Pescara, con autografo. Cerco foto dove il Cesena indossò questo modello.

Maglia n°4: Tuta di rappresentanza, con scritta "A.C. Cesena" in vernicetta

1996/97 Maglia indossata da Antonio Aloisi in Venezia-Cesena del 29 marzo 1997. E' la maglia in cui venne applicata la prima toppa di lega. La stagione si chiude con il terzultimo posto e, dopo tanti anni passati in alti palcoscenici, amara retrocessione in serie C.
1997/98 Maglia indossata da Massimo Gadda nel campionato di Serie C. Il modello a doppia V con sponsor PrestoBuoni fu usato solo con le maniche lunghe, e in pochissime partite, tra cui Cesena-Siena. Infatti tale modello non era quello ufficiale della stagione, bensì una variante. In campionato, la cavalcata romagnola si chiude trionfalmente col primo posto in classifica e vittoria del campionato.
1998/99 Maglia n° 1: indossata da Giuseppe Baronchelli in Cesena-Brescia del 31 Gennaio 1999.Le lettere della personalizzazione furono attaccate singolarmente, quindi il risultato finale fu una personalizzazione alquanto storta. Piccola curiosità: pur essendo un difensore, in quella stagione Baronchelli usò il numero 9. Questo modello verrà utilizzato per tre stagioni consecutive.

Maglia n°2:
indossata da Matteo Superbi probabilmente a Treviso o Pescara. Cerco foto del Cesena con questo modello.

Maglia n°3: modello indossato nella prima parte di campionato. E' assente la personalizzazione: ciò mi fa pensare che sia stata indossata in un'amichevole estiva; il modello è stato indossato anche nella prima di campionato nella sconfitta interna contro il Treviso, ma con personalizzazione.
1999/00 Maglia indossata da Niola Campedelli nella stagione 1999/2000. La toppa di lega, leggermente alterata di colore causa lavaggi, ne testimonia la bontà della provenienza. Il tessuto è rigato. In questo maledetto campionato, concluso con zero ko in casa e senza mai essere in zona retrocessione fino all'ultima giornata, il Cesena va in vacanza a 10 giornate dal termine con la salvezza in tasca, ma sbaglia i conti e retrocede.
2000/01 Maglia n°1: indossata da Andrea Cottini (Taglia XXL); il modello è lo stesso dei due anni precedenti, cambia solo l'assenza di toppa e personalizzazioni perchè nel 00/01 il Cesena disputò il campionato di serie C.
Al contrario di quanto si possa pensare non è la seconda maglia, bensì la prima: è l'unica maglia non bianca utilizzata dall'A.C. Cesena nella sua storia recente

Maglia n°2: indossata da diversi panchinari dell'AC Cesena (Graffiedi, Firmognari, Lamonica, Macchi). Speculare alla nera, identica a quella dell'anno precedente ma priva di toppa e personalizzazione
2001/02

Maglia indossata probabilmente da Davide Biondini in una delle sue prime partite da professionista. Il modello è molto largo e presenta sponsor, scudetto e marchio tecnico serigrafati.

2002/03 Maglia n°1: probabilmente indossata da Biondini in diverse partite. La maglia presenta la particolarità del colletto nero, e di un doppio strato presente solamente in prossimità dei fori laterali.

Maglia n°2: indossata da Chiaretti, in Spal-Cesena. La maglia ha la particolarità di avere scudetto e marchio Adidas nella trama della maglia, mentre sponsor e numero sono in plastica.
Nonostante il cambio dello sponsor, questo modello è stato usato anche nella stagione successiva in coppa a Sora, il 3 Aprile 2004.
2003/04 Maglia n°1: Prima maglia del campionato indossata da un componente della panchina. E' la maglia utilizzata nella finale playoff vinta a Lumezzne.

Maglia n°2: indossata da capitan Confalone, molto probabilmente in Rimini-Cesena dei playoff. Questo modello è infati stato utilizzato soltanto in coppa Italia e a Rimini, tuttavia nelle partite di coppa Italia sono stati usati sponsor e numeri rossi. Probabilmente, onde evitare di portare male, a rimini han deciso di non scendere col bianco e rosso nella maglia......

Maglia n°3: indossata da Nicola Pozzi in Rimini-Cesena del 2/11/03, primo di una serie di tanti derby coi Riminesi. Questa è l'unica partita in cui il cesena indossò la maglia gialla. E' priva di scudetto, non so se perchè staccatosi o se perchè preparata male. Gli scudetti venivano infatti applicati dalla società in un secondo momento.

Maglia n°4: quarto modello della stagione. Tale modello, che era della stagione precedente, fu indossato soltanto in Sora 1 - Cesena 1 del 3 Aprile 2004, valevole per la Coppa Italia di Serie C. La maglia ha la particolarità di avere scudetto e marchio Adidas nella trama della maglia, mentre sponsor e numero sono in plastica.
La maglia fu utilizzata nonostante il cambio dello sponsor.
2004/05 Maglia n°1: indossata da capitan Riccardo Bocchini. E' la prima maglia con sponsor tecnico Lotto: il cambiamento arriva dopo 25 anni di partnership con Adidas.

Maglia n°2: seconda maglia della stagione, indossata da Ambrogioni in Pescara-Cesena del 28 novembre 2004. La maglia presenta la peculiarità della personalizzazione bianca: la personalizzazione ufficiale di quell'anno era nera.

Maglia n°3: terza maglia della stagione, preparata per Simone Confalone per Ascoli-Cesena del 19 Dicembre 2004. Il modello è stato indossato solamente in una partita.

Maglia n°4: maglia della Coppa Italia, indossata da Ivan Piccoli in Cesena-Ascoli del 29 Agosto 2004. La maglia, indossata solo in due partite, presenta la particolarità del numero 24 rosso applicato sopra al nero, evidentemente su richiesta dell'arbitro. La toppa è applicata sotto il simbolo Lotto: dalle altre partite in poi verrà applicata sopra.
2005/06 Maglia n°1: indossata e autografata dall'allora capitano Emiliano Salvetti. E' una maglia semplice e pulita nei suoi dettagli, in tessuto elastico. In campionato il Cesena perde le prime 3 partite consecutive, ma poi infila una striscia di 6 vittorie consecutive in 20 giorni, che lo portano nei piani alti della classifica. Nonostante un calo di condizione a fine campionato, i romagnoli difendono con le unghie l'ultimo posto ai playoff, ma verranno poi eliminati dal più forte Torino.

Maglia n°2: indossata da Ferreira Pinto,  in Mantova-Cesena del 10 settembre 2005. Non vi sono differenze dalle repliche, se non il font del nome più ristretto rispetto agli altri. La maglia è autografata.

Maglia n°3: maglia rarissima in quanto concept. Era la terza maglia che, per via del fatto che nessun'altra squadra aveva i colori bianconeri e ben 14 squadre su 21 avevano il colore rosso, non è mai stata utilizzata. E' stata preparata per de Feudis in estate, che poi si è trasferito a San Marino e ha regalato le sue maglie avanzate ad amici. E' stato utilizzato un modello simile (ma col coniglio nello sponsor e targhettina lotto centrale) ad Ascoli e Treviso nella stagione prima, e dovrebbe essere stato indossato questo modello in occasione di Spezia-Cesena di Coppa Italia
2006/07 Maglia n°1: indossata da Sacilotto: le maniche lunghe non sono mai state in commercio, e rispetto alla maglia dell'anno precedente compare lo sponsor a Colori col coniglio, le cuciture nere, e la targhetta con lo scudetto del Cesena in basso a destra. E' l'anno della Juventus in serie B, è l'anno di una salvezza tranquilla conquistata con diversi turni d'anticipo.

Maglia n°2: seconda maglia della stagione, preparata per Papa Waigo. E' simile al modello della stagione precedente, l'unica differenza è la presenza di una targhetta con lo scudetto del Cesena in basso a destra.

Maglia n°3: terza maglia della stagione, preparata per Emiliano Salvetti. Tale modello è stato indossato a Torino e a La Spezia.
2007/08 Maglia n°1: indossata da Moscardelli nel girone di ritorno. Infatti il Cesena ha giocato il girone di andata con lo sponsor SOLOAFFITTI sopra a GOMME&SERVICE, e poi lo ha invertito per il ritorno. Provenienza: aste benefiche Massimo Oddo. In questo campionato, conclusosi col record negativo di punti, una serie incredibile di sfighe e una campagna acquisti fatta di giocatori venuti principalmente per prendere lo stipendio (Berti, Cardone, Doudou, Turati, Vascak), il Cesena ha giocato in completo bianco dalla testa ai piedi. A mio avviso il risultato cromatico era ben riuscito.

Maglia n°2: seconda maglia della stagione, indossata da Doudou Diaw in occasione di Napoli-Cesena del 15 agosto 2007 [Coppa Italia]. Il modello è lo stesso utilizzato in campionato, a differenza della toppa che in questo caso è TIM CUP. Lo sponsor GOMME&SERVICE si presenta di un colore giallo opaco per via della scarsa qualità del materiale, a seguito di un lavaggio. E' quasi impossibile trovare maglie nere del Cesena con sponsor giallo vivo poichè queste non dovrebbero mai essere state lavate

Maglia n°3: terza maglia della stagione, preparata per Davide Moscardelli. Tale modello è stato indossato ad Ascoli, e a La spezia (con sponsor invertiti).

Maglia n°4: maglia commemorativa dei 100 anni dalla nascita di Dino Manuzzi, indossata da Sacilotto in occasione di Cesena-Bari del 20 ottobre 2007. Maglia rarissima in quanto utilizzata soltanto in occasione di questa partita.
2008/09 Maglia n°1: indossata dalla pulce di Talla Giaccherini in diverse partite di campionato. Anch'essa presenta la toppa di lega pro, quindi appartiene alla seconda parte di campionato

Maglia n°2: indossata da Segarelli (con ancora segni del campo). Ricevuta da lui personalmente dopo l'amichevole Cesena-Venturina, la maglia presenta la particolarità di essere il modello vecchio con sponsor nuovo, cosa che la rende di fatto introvabile, poichè mai venduta: Infatti questo modello è stato usato solo a Verona, Gallipoli (andata e ritorno), e in amichevole. Un ringraziamento a Sega-Rally

Maglia n°3:
 indossata da Gigi Piangerelli in ProSesto-Cesena del 15 marzo 2009. La maglia, oltre ad avere un tessuto particolarissimo, presenta l'introvabile toppa di Lega Pro, che ne garantisce l'autenticità. Questo modello a mio avviso è particolarmente bello.
2009/10 Maglia n°1: preparata per Emanuele Giaccherini, la maglia è stata fatta autografare da tutta la rosa dell'A.C. Cesena, e nel retro è stata fatta la dedica "A Filippo con affetto, Serie A". Allego la foto fatta con Giaccherini all'allenamento. Siamo in serie A !!!!!

Maglia n°2: preparata per Marco Parolo. La maglia nera è stata utilizzata solo in due partite, a Mantova e a Padova. Secondo me è davvero brutta.

Maglia n°3: indossata nel precampionato da Djuric, Do Prado & altri. Maglia rarissima e mai venduta nei negozi, è un concept in quando il Cesena non la ha mai indossata ne in campionato ne in Coppa Italia, ma solo nelle amichevoli estive

Maglia n°4: preparata per Maurizio Lauro in Ascoli-Cesena. La maglia è stata usata soltanto in questa partita, e presenta la dedica "a FIlippo tifoso da serie A"
2010/11 Maglia n°1: modello celebrativo dei 30 anni di partnership Adidas-Cesena, con toppa dei 150 anni. Questo modello è stato indossato solamente in occasione dell'ingresso in campo nella partita Cesena-Juventus poichè, avendo la squadra torinese la seconda maglia color bianco, i giocatori cesenati sono dovuti scendere in campo con la divisa nera. Tuttavia il Cesena calcio aveva ormai da tempo creato e messo in vendita questa maglia celebrativa, perciò per accontentare tutti coloro che ormai l'avevano acquistata, ha deciso di farla indossare ai giocatori appunto durante il riscaldamento e l'ingresso in campo

Maglia n°2: preparata per il giocatore della nazionale Marco Parolo. Questo modello da trasferta fu usato a Bari, Verona (Chievo), Roma (Lazio), Napoli e in casa contro la Juve (ma col ricamo della partita).

Maglia n°3: preparata sempre per  Marco Parolo. Questo modello da trasferta fu usato a Torino (Juventus), Parma e Udine.


2011/12 Maglia n°1: indossata da Simone Del Nero nel girone di ritorno. Il modello presenta il ricamo Associazione Calcio Cesena nel retro della nuca, scudetto serigrafato nel numero e toppa Serie A in gommina. Esiste anche il modello Techfit come alternativa, che rimane più attillato.

Maglia n°2: preparata/indossata da Adrian Mutu. Questo modello da trasferta fu usato a Roma (Lazio), Napoli e Verona (Chievo). Il modello presenta il ricamo Associazione Calcio Cesena nel retro della nuca, scudetto serigrafato nel numero e toppa in gommina. Esiste anche il modello Techfit come alternativa. Il modello presenta il ricamo Associazione Calcio Cesena nel retro della nuca, scudetto serigrafato nel numero e toppa Serie A in gommina.

Maglia n°3: preparata/indossata da Djokovic. La maglia blu fu indossata nelle trasferte di Udine, Siena, Parma, Torino (Juventus). Il modello e' leggermente piu' largo dei primi due e non esiste la versione Techfit. Il modello presenta il ricamo Associazione Calcio Cesena nel retro della nuca, scudetto serigrafato nel numero e toppa in gommina.
2012/13 Maglia n°1: indossata da Damjan Djokovic in Verona - Cesena del 16 Novembre 2012. La maglia presenta scudetto e sponsor storti rispetto alla norma e la documentazione fotografica dimostra come i giocatori siano davvero scesi in campo con tale pasticcio del magazziniere. Il modello presenta il ricamo Associazione Calcio Cesena nel retro della nuca, scudetto serigrafato nel numero, toppa Serie B in gommina e toppa Rispetto in lextra. Esiste anche la versione Techfit, che rimane piu' attillata.

Maglia n°2: indossata da Andrea Rossi. Questa e' la versione Techfit della prima maglia, ovvero la versione elasticizzata ed aderente. Poiche' la maggior parte dei giocatori la trovava scomoda da indossare, la versione Techfit veniva solitamente indossata soltanto da una manciata di giocatori, tra cui Guana, Rossi, Malonga, Lapadula.

Maglia n°3: indossata da Santiago Morero in Padova-Cesena del 3 Novembre 2012. Questo modello da trasferta fu usato a Bari, Vercelli, Padova e Vicenza, . Il modello presenta il ricamo Associazione Calcio Cesena nel retro della nuca, scudetto serigrafato nel numero, toppa Serie B in gommina e toppa Rispetto in lextra. Esiste anche la versione Techfit per questo modello.

Maglia n°4: preparata/indossata da Andrea Tabanelli. Questo modello da trasferta fu indossato ad Ascoli e La Spezia. Da notare come la personalizazione risulti parecchio staccata dal numero. Questa caratteristica dimostra che la maglia provenga dallo spogliatoio. Infatti la pressa dello store, dove le maglie potevano essere comprate, aveva uno spazio minore e dunque i numeri rimanevano sempre vicini alla personalizzazione. Per questo modello non esiste la versione Techfit.


2013/14 Maglia n°1: indossata da Andrea Tabanelli nel girone di andata. Questa maglia fu scelta dai tifosi attraverso un sondaggio su internet, nella quale veniva chiesto di indicare il modello preferito tra i quattro disegnati. Questa stagione verra' ricordata da noi collezionisti per la limitata fornitura del materiale, che inizio' a scarseggiare da Natale in poi. Nel corso della stagione vennero usate tante personalizzazioni differenti e improvvisate. Per esempio delle tre maglie qui esposte sono le adidas della stagione precedente, ma vennero utilizzate anche le vecchie personalizzazioni lotto con scudetto del Cesena tagliato e applicato sopra. La stagione 2013/14 segno' il debutto dello sponsor nel retro delle maglie.

Maglia n°2: Maglia indossata dal "cigno" Davide Succi in Pescara - Cesena.

Maglia n°3: maglia preparata per "El Diablo" Pablo Granoche. Tale modello fu indossato solo nella gara di La Spezia e non venne piu' utilizzato in seguito anche perche' le mute blu non vennero piu' fornite al club, che dunque nel girone di ritorno in poi si ritrovo' ad avere soltanto una muta blu a disposizione.
2014/15 Maglia n°1: preparata per Capelli nel match di Coppa Italia Cesena - Casertana. Particolarita' della maglia e' l'assenza dello sponsor Prink. Questa stagione vede il ritorno di Lotto come sponsor tecnico, che subentra all'Errea dopo aver vinto una disputa legale risalente al 2010, quando l'allora presidente Campedelle rescisse con Lotto per vestire Adidas in occasione della prima stagione in A dopo anni di assenza.

Maglia n°2: preparata per Volta. La maglia nera fu indossata soltanto a Roma contro la Lazio

Maglia n°3: preparata per Renzetti. La maglia fu indossata in diverse occasioni, tra cui in trasferta contro Juventus e Parma

Maglia n°4: preparata/indossata da Andrea Tabanelli nella gara Cesena-Juventus valida per il trofeo estivo "Edmeo Lugaresi". Il modello e' di colore rosa in ricordo della maglia del giro vinto da Pantani, deceduto 10 anni prima.
Memorabilia Sezione dedicata a tutto quello che riguarda il mondo del Cesena
0 voci totali